- controlunedì -

CONTROLUNEDì 41

06:30

Poesia e mondi nuovi. Questo l'intento per la nuova settimana!
Proprio come nelle illustrazioni di Polly Dedman.

Conoscete l'universo zuccheroso, glitterato, e coloratissimo di Pip & Pop?
Pip & Pop, ovvero l'artista australiana Tanya Schultz, lavora in bilico tra pittura, scultura ed installazione. Mixa sapientemente tra mitologia e folklore, film e letteratura, le sue opere sono habitat ideali, mondi immaginari costruiti con zucchero, caramelle, glitter, perline ed oggetti riciclati. Un'esplosione di dolcezza e fantasia surreale che Tanya porta in giro per il mondo con installazioni sempre diverse, (potete rimanere aggiornati sulle mostre in programma seguendo la pagina FB). Qui invece potete vedere ed ascoltare un'intervista a Pip & Pop.


Molti di voi conosceranno Leo Lionni, ai più conosciuto per i suoi libri per l'infanzia come il famosissimo Piccolo blu, piccolo giallo, ma non tutti saranno a conoscenza la sua poliedrica attività artistica: una vita tra design, grafica, illustrazione, pittura e scrittura. Un personaggio capace di mettersi in gioco sempre con la curiosità di un bambino. Nel '97 esce un libro autobiografico, due anni prima della sua scomparsa, che racconta delle sua vita, del suo essere cittadino del mondo e di come "i suoi mondi" in campo artistico non hanno potuto fare altro che incontrarsi. Il libro Tra i miei mondi. Un'autobiografia di Leo Lionni è edito dalla Donzelli, 
lo potete trovare qua.

Sandrine Estrade Boulet è un'allucinartista, come ama definirsi. Nata a Parigi, vive e lavora a Boulogne-Billancourt, dove mescola illustrazione, fotografia, street art e arte digitale. Per esempio a Sandrine piace passeggiare per le strade, scattare istantanee che poi elabora, dando alle cose nuovi e diversi significati, creando così una dimensione tra sogno e realtà. Uno stile semplice, immediato e poetico che a noi piace molto! Potete seguire Sandrine anche sulla sua pagina Facebook, sempre molto aggiornata.


Vi abbiamo già parlato della bravissima illustratrice Rebecca Dautremer, oggi però vi facciamo conoscere un progetto diverso: un lungometraggio animato che la vede nelle vesti, oltre che di illustratrice, anche di regista. Miles è un giovane musicista che ha un potere molto speciale, quando suona la sua chitarra, riesce a trasmettere le sue emozioni in maniera dirompente, toccando il profondo di ogni essere vivente. Chi ascolta la musica di Miles non è più padrone dei suoi sentimenti, dei suoi pensieri e dei suoi gesti... Scritto da Taï-Marc Le Thanh (autore anche di molti libri illustrati sempre dalla Dautremer nonchè suo marito), con le musiche di Nicolas Repac. Qua il trailer.


-collezionenatalizia-

DALA HORSES

10:20




I Dala Horses sono i cavallini in legno della tradizione svedese, Palindrome li ha rivisitati in cartone alveolare riciclabile in cinque fantasie, tipiche del design nordico. Sono oggetti estremamente decorativi, potete appenderli all’albero di Natale, usarli come complementi d’arredo oppure giocare a creare una ghirlanda con i vostri bambini. I Dala vengono venduti in pack da 5 pezzi, contenenti tutte le fantasie (che vedete qui sotto). I Dala Horses in cartone alveolare riciclabile stampato misurano 12x13 cm.  Se ti piacciono puoi acquistare il pacchetto di 5 cavallini sul nostro shop, oppure puoi iscriverti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle nostre fiere o mercatini dove potrai trovare i Dala Horses in vendita anche singolarmente.




-collezionenatalizia-

MATRIOSKA

10:19




Tutti conosciamo bene la bambola popolare russa Matrioska. Sembra una semplice bambola, ma è molto di più. È un universo concentrico nel quale gravitano emozioni, ci mostra i suoi strati interiori senza timore o vergogna, accoglie e fa spazio. C’è chi la colleziona per la sua estetica, chi la espone sulla libreria per il suo carisma e chi semplicemente ci gioca, smontandola e riassemblandola a modo suo. Da questo principio è partita la nostra rivisitazione. La nostra Matrioska in cartone alveolare riciclabile, proprio come quella originale si presta sia come gioco-puzzle, le tre bambole sono incastrate una dentro l’altra (è molto semplice estrarre e rinserire le sagome), sia come oggetto decorativo, da riporre sulla libreria o su una mensola, come pezzo unico (le tre bambole una dentro l’altra), oppure scomposta (le bambole singole). Abbiamo cercato di mantenere una continuità con le decorazioni tipiche russe, ma apportando un tocco personale, la nostra Matrioska ad esempio ha la bocca semiaperta, come avrete capito le piace stupirsi e stupire. La Matrioska è realizzata in cartone alveolare riciclato stampato, misura 35x25,5 cm. Se ti piace puoi trovarla sul nostro shop.










-collezione natalizia-

PALLE DI NATALE

10:19



Le Palle di Natale illustrate rivisitano i personaggi delle storie natalizie (Santa Claus, Rudolph, il piccolo aiutante di Santa Claus e Babooshka) in chiave personale. Ogni palla è inserita in un comodo packaging in cartone stampato, che vi permetterà, una volta utilizzate le palle, di riporle in ordine. Realizzate in cartone Re-Board, misurano 10 cm di diametro. Se ti piacciono le trovi sul nostro shop.



-collezionenatalizia-

STELLE DI NATALE

10:19


Da bambine, quando di tutta foga facevamo l'albero di natale e arrivavamo al puntale la stella non stava mai su. O si piegava la punta dell'albero o ci cadeva in testa la stella. Siccome oramai lo avrete capito, l'elemento stella ci piace parecchio abbiamo pensato ad una decorazione natalizia in stile Palindrome, ovvero in cartone alveolare riciclato ad incastro, in modo da farvi risparmiare spazio e tempo una volta terminate le festività natalizie. Le stelle sono incastrate una dentro l'altra ma sono estraibili e montabili a piacimento.

Noi ad esempio le abbiamo pensate montate in verticale, ma se credete potrete comporle come volete, a ghirlanda (orizzontale), appese al muro o come decorazione dell'albero di natale. Basterà far loro un buchino (con un ago da lana) che trapassi il cartone, far passare il filo o appenderle a un chiodo. Potrai addobbare la porta d'ingresso, l'androne del tuo palazzo, utilizzarle tutte insieme o separate, ah, possono esserti utile anche come decorazione per la tavola di natale! Le stelle sono in tre colori (rosso, blu e azzurro) e misure differenti.

Se ti piacciono le trovi sul nostro shop.

arredo

MILKY WAY

10:19


Milky Way
è un progetto semplice. La sua semplicità è il punto di partenza per creare sui muri di casa tutto lo splendore di una via lattea totalmente personalizzabile. Potrete applicare e disporre a piacere le stelle in cartone alveolare riciclabile e divertirvi creando nuove costellazioni fantastiche, dando loro nomi e rinnovando le pareti di casa ogni volta che vorrete. Con Milky Way potrete poi realizzare ghirlande da appendere al soffitto o vere e proprie costellazioni con i fili di lana a congiungere le stelle.
Se vi piace potete acquistarlo sul nostro shop.

-controlunedì-

CONTROLUNEDì 40

06:30



Trasformismi del lunedì? come nell'ipnotica gif dell'illustratrice cinese
di base a Brighton, Yukai Du.



Veniamo a conoscenza direttamente dalla pagina facebook dello Studio Ghibli (lo studio cinematografico di film d'animazione giapponese), dell'esistenza di una enorme scultura meccanica progettata dallo stesso Hayao Miyazaki e realizzata dallo scultore Shachimaru Kunio, si tratta di un orologio alto 10 metri e lungo 18 che in precisi orari della giornata si anima con personaggi meccanici e musica. Le fattezze rimandano alle atmosfere di alcuni suoi film, come II Castello errante di Howl, l'enorme scultura si trova a Tokyo, sulla facciata del palazzo della Nittere (sede della Nippon Television). Lo sappiamo che sarebbe bello vederlo dal vivo approfittando di un viaggio in Giappone... per ora accontentiamoci di vederlo in un video.



Se vi trovate nei pressi di Bologna c'è una mostra che non dovete perdere per nulla al mondo, RECIPE レシピ di Watanabe Monoaware (per la prima volta in Italia in occasione della Bologna Design Week). L'artista, nata in Giappone e finlandese di adozione è un vero e proprio enigma, si sa veramente pochissimo di lei. La mostra contiene 20 ricette, (un vero e proprio ricettario 3D) realizzate con carta colorata e colla ed ha come protagonisti ingredienti e materie prime in cellulosa. Il tutto incorniciato all'interno di quel posto meraviglioso che è ZOO (uno spazio per tutti, non solo per bambini e non specificamente per bambini!), che è un vero e proprio laboratorio culturale, che coniuga arte, artigianato, design, illustrazione e buon cibo. La mostra si concluderà il 22 ottobre. 




David Laferriere è un grafico ed un papà che si mette letteralmente in gioco tutti i giorni con i clienti più esigenti: i suoi due bambini! Grazie alla sua fantasia ed alle sue abilità lavorative dal 2008 ogni giorno si cimenta nel disegno, illustrando i sacchetti che contengono la merenda dei suoi pargoli. È così che nascono i Kritzels: i personaggi che illustrano le sandwich bag contenti i panini. Tanto di cappello quindi per la costanza e la genialità nel collimare il quotidiano alle proprie passioni. Qua trovate tutte le sandwich bag!



È in corso a Bologna, fino al 12 novembre 2017, la mostra "Metodo Simoncini - Ricerca di un'estetica dell'insieme" che presenta l'importante lavoro che Francesco Simoncini ha apportato al mondo della tipografia. Imprenditore lungimirante, ha ampliato il lavoro dell'azienda di famiglia che dapprima forniva ricambi per macchine Linotype (la macchina tipografica inventata negli Stati Uniti a fine ‘800 che rivoluzionò e velocizzò il processo di stampa) e che poi progettò e realizzò direttamente le matrici per nuovi caratteri. La mostra è organizzata da Griffo, la grande festa delle lettere presso il Museo del Patrimonio Industriale, via della Beverara 123, Bologna.


autunno

CONTROLUNEDì 39

06:30

Bentornato autunno! che le tue forme e colori ci siano di ispirazione.
Sopra la gif animata di Raj Jeshang, illustratore e motion designer
nato in Tanzania ma di base a Brooklyn.

Joshua Smith è un miniaturista australiano in grado di riprodurre scrupolosamente un intero edificio in scala 1:20. La sua particolarità sta nei soggetti underground che decide di ricreare: angoli di periferia, edifici fatiscenti, ...concentrando l'attenzione su quei dettagli che cambiano l'aspetto dell'ambiente urbano come la sporcizia, la ruggine, il decadimento delle sigarette scartate e i graffiti. La precisione del suo lavoro è sorprendente! 
Non possiamo che consigliarvi di visitare il suo profilo instagram per capire il lavoro che c'è dietro ad ogni sua opera d'arte!

Dal 12 al 15 ottobre 2017 si terrà la seconda edizione del Torino Graphic Days, un festival sulla creatività, la comunicazione visiva e la sperimentazione grafica. Quattro giorni ricchi di eventi con workshop, conferenze, performance e mostre con ospiti internazionali. Vi consigliamo di collegarvi subito al sito www.graphicdays.it per consultare gli eventi e prenotarli prima che siano sold out! Che voi siate professionisti del settore o appassionati delle arti grafiche questo evento e l'intraprendente Torino vi spettano!

Sosteniamo le iniziative che ci piacciono! In questo caso è quella di una libreria di Roma, Ottimomassimo, che conosciamo da tempo per la sua doppia funzione, libreria itinerante e libreria stabile. L'8 ottobre la libreria organizza una giornata per sostenere le biblioteche scolastiche. I libri donati alla libreria, divisi per fasce d'età, saranno in mostra per insegnanti e bibliotecari che intendono prenderli per la propria scuola. Ogni insegnante potrà scegliere 5 libri da portare via. 
In regalo un poster per la biblioteca scolastica. Sono benvenuti insegnanti, bibliotecari, educatori in case famiglia, operatori culturali, associazioni. 
Qui il link all'evento su Facebook in cui trovate tutte le informazioni.

Non è un libro, ma un pezzo scritto da Maria di Scaffale basso, sito che noi amiamo molto. Parla di libri inclusivi sulla disabilità. Parlare di disabilità è sempre difficile, farlo a scuola ancora di più, ogni bambino è diverso e unico, alcune diversità però sono più rare ed uniche e spesso incutono timore. Dentro trovate una lista di libri che parlano esplicitamente di disabilità, la moderna letteratura per l’infanzia offre diversi spunti di riflessione che possono tornare utili nel parlare di disabilità. Scaffale basso lo trovate anche su Facebook.

Popular Posts

Like us on Facebook